Blog: http://DAWOR.ilcannocchiale.it

Notturno con piccole lune

 Felice per niente – Infelice per niente
io rido
e col sorriso prosciugo
gli affluenti d’ogni esperienza trascendentale
(il grande orologio alla parete si sgretola
frammentandosi in migliaia d’inferriate)
rido fragili tremori dell’intimo
spezzo l’aria dei miei crimini
frango il viola delle fontane astrali
contro il grembo assassino
delle madri incastrate nel gioco
della puntura e del dottore
e non credo esista alcun OLTRE
all’infuori di quello che a nessuno
interessa veramente navigare

Felice per niente – Infelice per niente
sto sul tuo comodino
come una statuina dorata
e proteggo il tuo sonno
dagli atroci picchi della verità
mentre ovunque nella stanza
piccole lune depresse
saettano rabbiose

Io rido e tu dormi

Pubblicato il 9/8/2007 alle 22.47 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web